STUPIDA RAZZA

domenica 30 novembre 2014

Le multinazionali che dominano il mondo

Premetto che l’idea del complotto universale, che tanti affascina, mi richiama alla mente una frase di Karl Popper: “Ammettere la possibilità del complotto significa riconoscere la plasmabilità della Storia da parte della Ragione”.
Ad ogni modo è davvero pertinente uno studio condotto recentemente dall’Eth, il Politecnico federale di Zurigo, ossia una delle migliori università del mondo, cui sono legati una ventina di premi Nobel. Lo studio ha per argomento proprio la rete delle multinazionali (i soggetti più importanti dell’economia odierna) che hanno influenza sulla competizione nel mercato globale e sulla stabilità finanziaria. Ed è il primo studio che ha esaminato sia l’architettura delle proprietà internazionali di tale rete, sia il controllo potenziale di ciascuna multinazionale: ossia l’effettiva influenza degli azionisti nella strategia economica. Giacché finora erano state esaminate solo alcune reti di proprietà, ma trascurando la struttura di controllo a livello globale, o alcuni gruppi economici nazionali. Ed erano state neglette le relazioni di controllo reciproco, dirette e indirette, che sussistono fra le maggiori multinazionali.
leggi tutto: 
 http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/11/04/le-multinazionali-che-dominano-il-mondo/168245/

GERMANIA E OLANDA: SE SALTA L'EURO SIAMO PRONTI !


Il governo olandese e quello tedesco prepararono piani di emergenza per tornare alle loro monete nazionali, quando stava cominciando la crisi dell'euro. Questi piani restano ancora validi.

Il Ministro delle finanze olandese preparò un piano per affrontare uno scenario nel quale l'Olanda avrebbe potuto tornare ad utilizzare la sua precedente valuta, il guilder. ll governo olandese organizzò dei meeting con squadre di esperti di affari legali, economici ed esteri per discutere la possibilità di reintrodurre il guilder olandese, all'inizio del 2012. Il ministro delle finanze olandese ha anche confermato che contemporaneamente una discussione su questo possibile scenario era in corso anche in Germania.
leggi tutto:
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14290

LUCIANO BIANCIARDI SCRITTORE, 14 NOVEMBRE 1971

Siete impantanati nelle sabbie mobili del consumismo, del desiderare tutto a  ogni costo.

Mentre negli anni sessanta festeggiavate Agnelli, Pirelli e tutti gli altri che avevano costruito i miracoli dell'economia italiana, a me non sfuggiva il ruolo centrale delle fabbriche nel cambiamento sociale e politico.

leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14287

LA RUSSIA PUO' SOPRAVVIVERE A UNA GUERRA SUI PREZZI PETROLIFERI

Dopo una gelida accoglienza al vertice del G20 in Australia questa settimana, il presidente russo Vladimir Putin è rientrato anticipatamente per riposare.
Almeno secondo la spiegazione ufficiale data per la sua partenza vistosamente precorsa.
In fondo poteva andare peggio. La Russia si trova nella sua abituale situazione, dopo un semestre controverso, evidenziato dalla situazione sanguinosa e ancora irrisolta in Ucraina. Tuttavia, la prospettiva di ulteriori sanzioni resta basso e le riserve petrolifere della Russia sono alte.

leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14285

LA DEMOCRAZIA E' FINITA

All'indomani delle  elezioni amministrative della primavera del 2012 in un articolo intitolato “Ecco perché il voto del 2013 potrebbe segnare la fine della democrazia” (Il Gazzettino, 11 maggio 2012) di fronte a un’astensione che stava montando di tornata in tornata, scrivevo: “Nel 2013 (...) l'astensione potrebbe diventare valanga. I partiti non sembrano rendersi conto che stanno ballando sull'orlo di un vulcano in eruzione. La crisi ha aperto gli occhi ai cittadini che scoprono di essere presi in giro da almeno trent'anni, governasse la destra o la sinistra o tutte e due insieme”. E concludevo: “Le elezioni del 2013, Grillo o non Grillo, potrebbero segnare, con un’astensione colossale, la fine della democrazia rappresentativa ”.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14282

ESTRATTO DAL GEAB n. 89: LA CRISI DEL SETTORE PETROLIFERO

L'attuale calo dei prezzi del petrolio, causato da questa strategia della disperazione, è sulla buona strada per distruggere l’industria del petrolio e del gas. La crisi ucraina, lontana dal permettere all'Occidente di mettere le mani sulla Russia, sta costringendo questo paese a ripensare la sua dipendenza dell'Europa per vendere il suo gas (71).
 Questi cambiamenti radicali nella geopolitica del petrolio rappresentano sia la causa che la conseguenza di una crisi che, spesso, viene ignorata: quella dell'industria petrolifera. Si pensava che si sarebbe salvata grazie agli scisti bituminosi, ma andrà a perdersi proprio per questa ragione.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14280

INDOVINATE CHI ADESSO NON RIESCE A FINANZIARSI SUI MERCATI DI EURO?

Come è noto, l’invenzione dell’euro ha distrutto le monete nazionali, che ogni Paese creava da solo e dal nulla, e ora tutte le nazioni dell’Eurozona devono finanziarsi sui Mercati di Capitali privati per avere moneta (l’euro) per la spesa pubblica. Quindi emettono titoli di Stato per il valore di cui necessitano per la spesa, e sperano che i mercati glieli comprino tutti.
Sappiamo come sono andate le cose per anni: i Mercati non si fidavano più dei Paesi Eurozona più indebitati come Italia o Spagna o Grecia, perché appunto avevano PERDUTO LA LORO ABILITA’ DI STAMPARE LA LORO MONETA E DI RIPAGARE I DEBITI SEMPRE E COMUNQUE (con fa il Giappone col debito più alto del mondo).
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14278

ISTRUZIONE E CAPITALE (PARTE PRIMA)

Abbiamo una delle più belle Costituzioni del mondo. Scritta con il sangue delle vittime della Seconda Guerra Mondiale, nella sua visione originaria si prometteva di offrire a tutti gli italiani la possibilità di vivere in pace in una società libera ed egalitaria. L'istruzione è uno dei punti cardini del pensiero che animò i Padri Costituenti: istruzione obbligatoria e gratuita per svariati anni e diritto al proseguimento dello studio per i più meritevoli anche se privi di mezzi economici.
“La scuola, come la vedo io, è un organo "costituzionale". Ha la sua posizione, la sua importanza al centro di quel complesso di organi che formano la Costituzione” dirà Piero Calamandrei in un suo discorso storico.[1]

“La scuola, organo centrale della democrazia, perché serve a risolvere quello che secondo noi è il problema centrale della democrazia: la formazione della classe dirigente...non solo nel senso di classe politica..ma anche classe dirigente nel senso culturale e tecnico: coloro che sono a capo delle officine e delle aziende, che insegnano, che scrivono, artisti, professionisti, poeti.”
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14277

IL TOCCO DEL MALE: CHI TOCCA I RUSSI MUORE (DA SALVINI A LE PEN)

Come nel film il Tocco del male del 1998, interpretato da Denzel Washington e Donald Sutherland, chiunque viene sfiorato dai russi viene immediatamente posseduto da un demone che trasforma gli uomini in assassini della democrazia, persecutori di gay, violentatori di donne, violatori dei diritti umani e di tutte le altre amenità del politicamente corretto, tanto in voga nelle nostre culture decadenti.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14275

venerdì 28 novembre 2014

SCOOP: IL PIANO SEGRETO DELLA GERMANIA PER USCIRE DALL'EURO

«Signori tedeschi, siate i primi!».
Questo il titolo di un articolo che pubblicai l’8 dicembre 2011. A tre anni di distanza non ritiro nessuna delle analisi fatte allora, che anzi confermo punto per punto. Diciamo che tutti i problemi dell’euro stanno sempre là e continuano a perdurare. Non è stato aggiustato nulla dal 2011. Abbiamo solo speso del tempo. Resta l’essenziale: ci avviciniamo di nuovo ad un periodo di crisi esistenziale. Ci saranno due modi per affrontare questa crisi, forse anche tre.
leggi tutto: 
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14274

RENZI FA IL LOBBISTA PER IL DENARO DIGITALE DI BILL GATES

Al di fuori della comunicazione ufficiale, molti commentatori hanno opportunamente notato che le dichiarazioni di Matteo Renzi sul prossimo abbandono dello scontrino fiscale in nome della mitica "tracciabilità", hanno come vero obiettivo l'eliminazione del contante per adottare il denaro elettronico, altrimenti detto, all'anglosassone, "denaro digitale".Una parte consistente della stampa di corte è andata immediatamente in appoggio delle dichiarazioni depistanti di Renzi, prospettando un quadro catastrofico dell'evasione fiscale che sarebbe favorita dallo scontrino.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14273

UN TROTSKY AL FMI: IL NOME "STRAUSS-KAHN" FA SUONARE QUALCHE CAMPANELLO?

Il Fondo Monetario Internazionale ha finalmente ammesso di essersi sbagliato nel 2010-2011 quando raccomandò l'austerità e ora concorda sul fatto che avrebbe dovuto attendere almeno che le economie di USA e UE avessero ripreso il loro percorso  di crescita sostenibile, prima di consigliare di tagliare deficit di bilancio e di ridurre la spesa pubblica. Secondo un rapporto pubblicato dalla divisione di ricerca del FMI, Independent Evaluation Office (IEO): "Le raccomandazioni del FMI su un consolidamento fiscale si sono rivelate premature per tutte le principali economie avanzate, come si sono rivelate (troppo) ottimiste tutte le sue proiezioni di crescita  ... La combinazione di queste politiche non solo si sono rivelate non pienamente efficaci nel promuovere la ripresa, ma hanno anche esacerbato le ricadute negative."
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14272

giovedì 27 novembre 2014

JOBSACT: FINTA OPPOSIZIONE E FINTA DISSIDENZA

La votazione di ieri sul JobsAct: finta opposizione e finta dissidenza vengono allo scoperto. Imperativo: garantire i numeri a Renzi
La Camera è composta da 630 deputati. Dal che discende che il numero legale sia di 317 deputati (il 50%+1).
Non è così strettamente definito il numero che forma la maggioranza.
In caso di “plenum” coincide con il numero legale, ma il plenum è, di fatto, irraggiungibile. Ieri, ad esempio, erano in missione 42 deputati.

Il 50% dei deputati, quindi, costituisce una “soglia psicologica” della maggioranza. Seppure non costituiscono numero legale, 316 deputati sono sempre garanzia di maggioranza, . Al di sotto di tale soglia può essere messa in dubbio l’esistenza stessa della maggioranza. Ecco perché si parla di “soglia psicologica”.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14270

DUBBI E RACCONTI DI UN POVERO "PROFANO"

Tutte le maschere van giù
ormai non ne han bisogno più...
da "La presa del potere" di Giorgio Gaber
E la massoneria ?

In questi anni in cui si è assistito a una certa diffusione della pubblicistica e della produzione generale di opere saggistiche e letterarie dal sapore "complottistico" con tanto di tenebrose e inafferrabili sette e congreghe intente a manovrare e a tenere le fila dei destini del mondo – uno su tutti il famoso Priorato di Sion del "Codice da Vinci" di Dan Brown, è quasi di prammatica citare e fare riferimento all'universo massonico, ai suoi riti, alle sue liturgie e ai suoi miti.

leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14268

IL VERO SIGNIFICATO DEL REFERENDUM SVIZZERO SULL’ORO

Fra pochi giorni il popolo svizzero andrà alle urne per decidere se la Banca Centrale Svizzera dovrà detenere il 20% delle sue riserve sotto forma di lingotti d'oro.
I sondaggi mostrano che  questo requisito è sostenuto dai meno abbienti, e contrastato dagli svizzeri ricchi che investono in azioni. I risultati di questo sondaggio offrono una nuova visione su quale sia la vera ragione alla base del Quantitative Easing della Federal Reserve e della Banca Centrale Europea.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14267

PERCHE’ L’ALTA FINANZA, SOSTENNE LA RIVOLUZIONE BOLSCEVICA E, IN PARTE, ANCHE HITLER

destra o sinistra c'è sempre di mezzo il capitalismo "divide et impera".
Per avere una chiave interpretativa degli avvenimenti storici, soprattutto del XX Secolo, necessaria anche per capire le vicende contemporanee, è importante leggere il libro di G. P. Pucciarelli: “Segreto Novecento”. E’ una ricostruzione particolareggiata e documentata, senza viaggi di fantasia, su certe vicende storiche, indispensabile anche perché non ci sono nella letteratura italiana testi, ben documentati.
In questo libro si descrivono le strategie e i progetti di un pugno di Famiglie, di antica ed enorme potenza finanziaria, veri e propri imperi economico-finanziari, con al vertice i Rothschild e attorno i Rockefeller, i Morgan, poi i Goldman & Sach, i Lehman, i Kuhn & Loeb, i Ginzburg, i Warburg, ecc.
Imperi bancari, assestati sull’asse City di Londra – Wall Street di New York, e presenti con banche, succursali, assicurazioni e dependance in tutte le Nazione e aree strategiche del pianeta.
Sono coloro che ora definiamo i BANKSTERS, o gangsterismo finanziario, soprattutto perché dopo il varo del Federal Reserve System (nel 1913) hanno stretto attorno al collo degli Stati un cappio di usura e un totale controllo monetario delle Banche Centrali, tale da sottomettere tutto e tutti e trasformare le classi politiche locali in veri e propri “camerieri”, come le definì Ezra Pound.
leggi tutto: 
 http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/03/perche-l-alta-finanza-sostenne-la-rivoluzione-bolscevica-e-in-parte-anche-hitler.html

"FALSE FLAG": PASSATO, PRESENTE E...FUTURO ?

Per coloro che credono alle "teorie del complotto" e amano il concetto di "False Flag" (cioè, l'idea che quando una nazione - di solito molto potente - ha bisogno di un pretesto per fare guerra a un'altra nazione -di solito più debole - riesce ad orchestrare un "attacco" contro sé stesso per poi incolpare l'altro paese, utilizzando questo attacco per scatenare il conflitto). Naturalmente questo non è così semplice da comprendere e a molti può sembrare folle.
Tuttavia, come ha detto Polonio per la pazzia di Amleto: "la sua pazzia ha metodo e coerenza".
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14265

BEI DISCORSI SUL CLIMA

L'accordo non vincolante sul clima che gli Stati Uniti e la Cina hanno appena firmato consentirà alla  concentrazione di anidride carbonica atmosferica della Terra di superare le 500ppm entro la fine del secolo, superando quindi di molto le attuali 400 ppm. Storicamente, questa concentrazione è sufficiente a produrre un Artico senza ghiacci, ad elevare significativamente il livello degli oceani e a creare un ambiente non più in grado di sostenere la vita di grandi popolazioni umane.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14264

Il gioco delle parti


Houston, 19 Novembre 2014 - I repubblicani, i grandi vincitori del mid term che, oltre ad aver in pugno la Camera dei rappresentanti, si stanno apprestando a controllare – da gennaio - anche il Senato, sono riusciti, in un colpo solo, ad affossare il Freedom Act, un complesso di misure che avrebbe dovuto limitare l’onnipotenza delle Agenzie di intelligence che hanno, di fatto, spogliato i cittadini americani – e non solo – della propria privacy.
Il popolo americano aveva appreso – grazie alle rivelazioni di Edward Snowden – da circa un anno e mezzo di essere completamente in balia della NSA, che intercetta e conserva ogni tipo di comunicazione elettronica – telefonia, internet, email etc – dell’intera popolazione.
leggi tutto: 

Nella diagnosi Marx serve ancora


Il ruolo della finanziarizzazione dell’ economia nell’ attuale crisi è un dato di fatto indiscutibile.
I guasti causati da una moneta senza Stato è un altro dato di fatto.
L’ assenza di una moneta sovrana determina pesanti condizionamenti che sono stati ampiamente analizzati e discussi.
Tuttavia l’ impressione è che si insista fin troppo sugli aspetti finanziari e monetari per non ammettere che perlomeno nella diagnosi delle cause strutturali delle crisi, i fatti danno ragione a Marx.
L’ economista e filosofo tedesco individuava essenzialmente tre contraddizioni interne al sistema, che lo avrebbero fatto implodere.
La prima è quella fra il carattere sociale della produzione nelle grandi fabbriche e l’appropriazione privata da parte del capitale.
leggi tutto: 

mercoledì 26 novembre 2014

La globalizzazione è finita. Andate in guerra

La globalizzazione è finita. Questa lettura ideologica della nostra epoca post Guerra Fredda – teleologicamente corretta perché aderente alla visione dominatrice Atlantica, uscita vincitrice dal confronto cinquantennale col blocco sovietico – di cui il povero Marx sarebbe stato il precursore, come un economista classico comune, un Adamo Smith qualsiasi, è smentita dal ritorno in auge dei protezionismi, dei nazionalismi e delle stesse Potenze che riconcorrono in maniera antagonistica all’occupazione delle zone d’influenza nello spazio mondiale. Russia e Cina sono quelle più in evidenza in questo momento.
L’orizzonte globalista non era altro che l’abito avvolgente col quale gli Usa ed i suoi partner avevano abbracciato, nel proprio campo egemonico, quasi tutto il pianeta, farneticando di una fase di pace perpetua in cui il mercato, secondo un processo naturale, avrebbe unificato popoli e territori, con la supervisione di organismi di governance universale, a partecipazione pluristatale, almeno simulata (perché sappiamo, in realtà, di chi erano emanazione diretta i vertici di tali istituzioni).

leggi tutto: 
 http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=49890

Non esiste una soluzione alla crisi interna al sistema. L'unica via è uscirne


Nel suo libro La fine della sovranità (Arianna, 2014), Lei scrive che la crisi attuale del capitalismo, iniziata con il fallimento della Lehman Brothers nel 2008, è una « crisi strutturale ». Secondo la sua visione, nessuno riuscirà a trovare soluzioni valide seguendo i meccanismi interni al sistema e l'unica via percorribile è quella che definisce « un nuovo inizio ». Ci può spiegare meglio a cosa si riferisce?
Parlo di crisi "strutturale" in opposizione alle crisi di natura essenzialmente congiunturali, perché il sistema capitalista, nella sua interezza, deve oggi affrontare una prospettiva di grave deprezzamento del valore del capitale. Si tratta di una fase inevitabile nel passaggio da un capitalismo principalmente industriale ad uno principalmente speculativo e finanziario.
leggi tutto: 
 http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=49859

Suona la “campana a morto” per il dominio del dollaro USA?

Avanza la nuova valuta cinese in sostituzione del dollaro. Sempre più paesi firmano accordi con la Cina per escludere il dollaro.

Quasi ogni settimana, la Cina, la Russia o una delle nazioni del gruppo BRICS, stanno definendo accordi che sostituiscono il vecchio sistema del commercio basato sul dollaro e la fiducia nel sistema del petroldollaro. Già oggi molti paesi iniziano a respingere il dollaro per causa dell’inflazione che questo esporta, che si trova in crescita nei paesi che sono tenuti a mantenerlo per gli acquisti di petrolio a livello mondiale, le alternative come lo yuan cinese, si convertiranno presto in una opzione più percorribile, sopratutto adesso che la potenza asiatica occupa il primo posto fra le maggiori economie del mondo.
leggi tutto:
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=49893

L’Europa tra strategia, incoscienza e diplomazia


L’Europa nel corso della sua storia millenaria ha attraversato periodi davvero difficili, d’altronde è stato il teatro principale delle due guerre mondiali. Un periodo particolarmente delicato lo sta attraversando anche adesso, attanagliata da una crisi economica-politica e sull’orlo di una crisi di nervi per la guerra in Ucraina.
Quest’ultima è una vera e propria patata bollente che sembra non volersi più raffreddare, si passa da momenti distensivi a vere e proprie minacce “apocalittiche”, visto che “il Presidente russo Vladimir Putin ritiene che gli Stati Uniti vogliano sottomettere la Russia, ma nessuno è riuscito a farlo e non riuscirà mai” (1).
Possibile che in Europa si stia preparando la strada alla Terza Guerra Mondiale? Secondo Paul Craig Roberts, noto giornalista statunitense, la risposta è affermativa ed egli arriva ad una drammatica conclusione: “L’arroganza di Washington impone una scelta difficile in Russia: vassallaggio o guerra” (2).
leggi tutto:
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=49895

La Buona Scuola

Pur riconoscendo il «rischio che le nuove funzioni legate all’autonomia abbiano distolto l’attenzione dalla relazione con lo studente» (p. 47), il Rapporto firmato da Renzi e Giannini, La buona scuola, lungi dal ricusarla o almeno ripensarla, proclama di volerla «realizzare pienamente» (p. 62). Così corrobora il sospetto che l’autonomia scolastica sia un errore tecnico intenzionale, una delle tante riforme che, ad onta dell’augurio contenuto nel nome, mirano soltanto ad «attenuare quel diaframma di protezioni che nel corso del Ventesimo secolo hanno progressivamente allontanato l’individuo dal contatto diretto con la durezza del vivere …», per ricreare il mondo di cinquanta, cento anni fa, in cui «il lavoro era necessità; la buona salute, dono del Signore; la cura del vecchio, atto di pietà familiare; la promozione in ufficio, riconoscimento di un merito; il titolo di studio o l’apprendistato di mestiere, costoso investimento» (sono le parole austere dell’europeista Padoa Schioppa in un articolo sul Corriere della Sera del 26 agosto 2003).
leggi tutto: 
 http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=49901

Il nuovo corso dell’ecologismo

Se non vuole ridursi a mito del regresso o sterile critica per anime belle, l'ecologismo deve inserirsi in un filone più ampio di dissenso, superando la misantropia o la frivolezza che troppo spesso lo caratterizzano. Solo così potrà arricchirsi di contenuti pregnanti, diventando tema fondamentale nel dibattito politico.
leggi tutto: 
 http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=49905

martedì 25 novembre 2014

"Una molecola disorienta il cancro" E sulle terapie si punta sugli antiacidi

La ricerca guarda al tumore e continua a cercare possibili alterazioni genetiche in grado di originare il cancro. E a pensare a farmaci che, individuando queste modificazioni, interrompano la malattia. L'ultima novità in questo campo arriva da Nature: un gruppo di studiosi americani ha creato in laboratorio una molecola che, riuscendo a far ignorare ai geni del cancro il loro 'manuale di istruzioni interne', blocca la proliferazione delle cellule cancerose. Ma non è tutto, sul fronte della ricerca farmacologica dall'Istituto superiore di sanità arriva una notizia: i farmaci antiacidità, gli inibitori della pompa protonica e persino il bicarbonato, potrebbero sostituire la chemioterapia.
leggi tutto: 
 http://www.repubblica.it/salute/ricerca/2010/09/27/news/cancro_una_molecola_spegne_i_geni_responsabili_della_crescita_delle_cellule_cancerose-7490226/

ECCO PERCHE' CRESCE IL DEBITO PUBBLICO


TUTTO CONSISTE NEL SOPRUSO

Ci siamo arrivati. Ad un periodo buio e cupo che credevamo non fosse più possibile rivedere in Italia: ieri la polizia ha caricato gli operai della Thyssen Krupp che manifestavano, a Roma, per difendere il posto di lavoro.
C’è chi “impone” la democrazia con i bombardieri ( USA ) e chi la vuole “applicare” con l’esercizio dell’arroganza padronale, chiudendo una produzione in Italia per portarla in Germania; ma questi sono “particolari” di poco conto: l’importante è che la democrazia vada avanti.
Che questo sia un  governo, non votato da nessuno, composto da  industriali anti-italiani, finanzieri d'assalto, centro destra e centro sinistra crediamo essere ormai di dominio pubblico.
Le fabbriche italiane,e  di conseguenza gli industriali, dopo aver avuto immense somme di denaro in regalo, ed essersi arricchite sfruttando il lavoro del nostro popolo, dovrebbero, quantomeno, reinvestire quegli utili nella stessa nazione e non andarseli a godere, e far godere, all’estero, a scapito e contro chi gli ha permesso di arricchirsi.  la La giustizia sociale non è, e non deve essere, un profitto non che abbia uno scopo “ collettivo” perchè, in questo caso, diventa una rapina a mano armata nei confronti del popolo.
leggi tutto: 
 http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/10/tutto-consiste-nel-sopruso.html

LA GRECIA E' UN LABORATORIO PER TESTARE UNA POLITICA SPAVENTOSA

Philippe Menut, ex-reporter di France 2 e France 3 diventato giornalista indipendente, ha realizzato un documentario. Si tratta di un grande affresco, allo stesso tempo umano ed economico, sulle cause e le conseguenze della crisi greca: il film da la parola a lavoratori dipendenti, militanti, economisti, medici, ministri, disoccupati, filosofi, e offre un punto di vista interno della crisi, testimoniando della resistenza e della solidarietà del popolo greco. La Grecia è un laboratorio. Il documentario apre il dibattito e lancia l’allarme sul futuro dell’eurozona in crisi, lasciata in mano al capitalismo finanziario.
leggi tutto: 
 http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/10/la-grecia-e-un-laboratorio-per-testare-una-politica-spaventosa.html

Deutsche Bank annuncia perdite di 92 milioni di euro nel trimestre. Qualcuno avverta Draghi...

Deutsche Bank ha annunciato mercoledì di aver riportato in questo trimestre perdite nette per un totale di 92 milioni di euro. A pesare sono in particolare le spese legali che deve affrontare la principale banca europea. Lo riporta Business Insider.
leggi tutto: 
 http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/10/deutsche-bank-annuncia-perdite-di-92-milioni-di-euro-nel-trimestre-qualcuno-avverta-draghi.html

QUANTA RICCHEZZA HA PERSO L'ITALIA?

Quando li sento parlare di ripresa mi faccio sempre delle grasse risate. Azzardano previsioni di crescita -sempre smentite-  che si fondano sul nulla e non  hanno la minima cognizione della distruzione di ricchezza che è stata prodotta per via della crisi. Il prodotto interno lordo, dall'inizio della crisi, ha perso circa 9 punti percentuali. Detta in questo modo, potrebbe apparire come fattore irrilevante. Ma in realtà non lo è affatto. 
 
Cerco di spiegarlo con altri numeri.
Nel periodo 1995 - 2007 l'Italia è cresciuta mediamente di un misero 1.5% annuo. Valori da sogno, se paragonati a quelli degli ultimi anni e a quelli che ci attendono nel prossimo futuro. Prendendo come rifermento il prodotto interno lordo a valori concatenati del 2010 calcolato dall'Istat con la metodologia introdotta da Esa 2010, ho provato a stimare la perdita di Pil prodotta rispetto al valore tendenziale che si sarebbe ottenuto se l'Italia fosse cresciuta allo stesso ritmo del periodo 1995-2007, e cioè all'1.5% medio annuo.
Tenuto conto che anche nell'anno in corso il Pil diminuirà dello 0.3% (stime Istat), la perdita di Pil che avremo a fine 2014 rispetto all'output che si sarebbe avuto, è di circa 327 miliardi, che rappresentano circa il 21% del Pil attuale.
leggi tutto: 

L’astensionismo? Vedi cessione di sovranità…

Ieri in Emilia Romagna, regione rossa in teoria politicamente corretta e attiva, ha votato il 39.94% degli aventi diritto, senza toccare neanche la soglia psicologica del 40% mentre il Calabria solo il 44%.
Alle europee del 2004, il primo dell’era euro che avrebbe drogato il sud Europa con il ciclo di Frenkel,  fu registrata una buona affluenza del 72,88% , cinque anni dopo con l’inizio della crisi finanziaria scoppiata nel 2008, gli aventi diritto al voto recati alle urne scesero al 66.5% ed infine alle ultime europee di maggio 2014, l’affluenza al 58,6% conferma la tendenza a non essere interessati a votare.
Oggi i dati sull’astensionismo record e non solo quelle relative a ieri ma anche le precedenti di passate elezioni, vengono mostrati  dai mezzi d’informazione come una sconfitta della politica, la quale lontana dalle realtà nazionali e locali perchè impegnata su altre “realtà” sovranazionali e finanziarie, non sa più comunicare e raccogliere le istanze dei cittadini.

leggi tutto: 
 http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/11/l-astensionismo-vedi-cessione-di-sovranita.html

ECCO A COSA SOMIGLIERA’ IN FUTURO IL SISTEMA FINANZIARIO

 meglio i terreni produttivi che l'oro.
Migliaia di anni fa, quando i Faraoni dell'antico Egitto morivano, venivano sepolti, con tutto l’oro che possedevano, in una tomba costruita appositamente per loro.
L'idea era quella di allontanare i ladri con trappole ed ostacoli di varia natura, in modo che questa specie di semidei potesse godere delle sue ricchezze per l'eternità.
L’idea ha funzionato. Nel caso di Tutankhamon, il suo oro non è stato toccato né dai ladri né da disperati esattori delle tasse per migliaia di anni. Ai tempi dei Faraoni, l'oro era “denaro”. Ancora oggi questo concetto potrebbe essere più importante che mai.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14263

LE TEORIE DEL COMPLOTTO E LA CREDIBILITA' DEI BLOG

Cari amici,
Noto con un certo sgomento quanto  alcuni (molti?) di voi siano ancora saldamente legati ad uno schema mentale che vede in qualsiasi "teoria del complotto" un errore della logica. Le reazioni al (provocatorio)  articolo di Koenig su Ebola e HIV sono un tipico esempio di questo tipo di sbandamento nella logica. Quindi mi sembra che sia arrivato il momento di mettere in chiaro alcuni dei presupposti di base di questo blog.

leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14261

PERCHE' LE DIMISSIONI DEL CAPO DEL PENTAGONO CHUCK HAGEL SONO IMPORTANTI

Le dimissioni a sorpresa del Segretario alla Difesa Chuck Hagel - come dicono dovute alle forti pressioni della Casa Bianca - sarà la notizia più discussa lungo i viali del Beltway nei prossimi giorni. Ma forse la notizia più significativa, riguardo alla politica estera, è arrivata sabato mattina presto.
Il New York Times ha scritto che nel 2015 gli USA allargheranno la loro missione in Afghanistan, e che le loro truppe prenderanno direttamente parte ai combattimenti contro i Talebani, mentre laviazione  americana proteggerà le forze Afghane dall'alto.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14262

LA DESTRA NEO ARISTOCRATICA PLANETARIA ALL'ATTACCO DELLA FORTEZZA ITALIA. E' IL RISULTATO DELLE ELEZIONI

 come dargli torto..............?
E' lui, il grande trionfatore di queste elezioni regionali, in Emilia e in Calabria.
L'uomo per tutte le stagioni.
L'esponente italiano -dopo e insieme a Mario Draghi- più importante e rappresentativo del compatto fronte neoconservatore, neo-aristocratico e reazionario, che intende portare fino in fondo il piano strategico delle elite privilegiate della finanza, per il definitivo asservimento dei popoli, quello che i massoni progressisti definiscono "un controiniziato".

leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14260

EMILIA E CALABRIA: SE LA DEMOCRAZIA HA UN SENSO DEVONO ESSERE ABROGATE

Da tre anni predico la strategia della diserzione delle urne elettorali per delegittimare la classe dirigente.
Il mio ragionamento, contestato da alcuni amici vecchi e nuovi, dice che se conta il parere della maggioranza e se questa nega legittimità alla classe di governo nella sua interezza, allora l’istituzione deve cedere il passo al nuovo, inteso non come un abbassamento dell’età , ma come metodo di governo e di gestione della cosa pubblica. Ora ci siamo.


La civilissima Emilia Romagna ha decretato che era tempo di cambiar sistema nella proporzione del 63%.
Il restante 37% è andato a votare dividendosi tra i candidati alla presidenza che sono almeno tre, senza contare i candidati a rappresentante regionale.
Col ” sistema Renzi” l’eletto risulterà aver avuto il 66% dei voti…….
In Calabria la cleptocrazia a è riuscita a portare alle urne un 5% di persone in più, forse col miraggio di un lavoro, ma la tendenza mi pare inoppugnabile.

leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14257

FURCHT - KEIN PFUSH, BITTE!

Ci sono delle volte in cui leggi degli articoli e ti dici "accidenti. Allora era vero". Poi dici "forse potevo capirlo prima". E allora ti viene da pensare "beh, adesso saranno contenti". Ma poi dici "eh, ma non ci sono solo gli stronzi". Mi riferisco ad un preciso articolo uscito su un preciso giornale tedesco, che trovate qui: http://www.welt.de/print/die_ welt/finanzen/ article132206352/Italien-wird- Euro-Zone-den-Ruecken-kehren. html

Innanzitutto, il Welt e' un giornale allineato a centrodestra. L'area e' quella di Schäuble, per capirci. Non e' un giornale molto allineato su posizioni anglosassoni, o filoanglosassoni, per cui non va confuso con roba tipo Financial Times o Guardian. 

leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14256

APRIRE LE PORTE DELLA TERZA GUERRA MONDIALE

Secondo le notizie, Washington ha deciso di dare all'Ucraina tutte le armi necessarie per un nuovo assalto militare contro le etnie russe che vivono nelle regioni di Donetsk e Luhansk.
Un funzionario del ministero degli Esteri russo ha condannato l'avventata decisione di Washington di fornire armi a Kiev, in violazione agli accordi, come una mossa politica che rende meno probabile la soluzione del conflitto.

Questa affermazione lascia perplessi.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14255

RENZI ANNUNCIA CHE VERRA' ELIMINATO IL CONTANTE E NESSUNO SE NE ACCORGE

bisogna bene valutare i pro " https://www.youtube.com/watch?v=fa57A-jdXDQ" e i contro.
In un pezzo da manuale della comunicazione il Premier annuncia che verrà tolto il contante senza mai nominarlo direttamente. Un’operazione che cambierà (in peggio) le nostre vite.
Renzi: «Verso addio agli scontrini. Serve tracciabilità totale»“, questo il titolo col quale sul Corriere della Sera è stato riportato il discorso tenuto da Matteo Renzi alla presentazione dei 100 “digital champion”. Personalmente mi sono fatto l’idea che quando qualcosa in politica viene presentato con un termine inglese nasconda una fregatura, e questa dei “digital champion” non sembra proprio fare eccezione.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14252

Usa: bimbo di tre anni trova pistola in casa, spara e uccide la madre

che dio benedica l'america,vero..........?
WASHINGTON - Un bimbo di tre anni ha sparato e ucciso per sbaglio la madre dopo aver trovato la pistola sotto il divano del salotto. La tragedia è avvenuta a Tulsa, in Oklahoma.

La donna, 26 anni, era da sola in casa con il bambino e un'altra figlia di un anno. Stava cambiando il pannolino alla piccola quando è stata colpita alla testa da un proiettile sparato accidentalmente dall'arma di grosso calibro trovata dal bambino. Per lei non c'è stato nulla da fare: è deceduta in ospedale.

L'allarme è stato dato dalla suocera della vittima che, rientrata a casa, ha trovato la nuora ferita. Il bambino è stato sentito da alcuni specialisti per provare a ricostruire l'accaduto. Mentre veniva preso in custodia dalla polizia, il piccolo ripeteva "mamma sparata". Al momento della tragedia il padre era fuori dall'Oklahoma per lavoro.

leggi tutto: 
 http://www.repubblica.it/esteri/2014/11/25/news/usa_bimbo_di_3_anni_trova_pistola_in_casa_spara_e_uccide_la_madre-101348803/?ref=HREC1-32

Fassina: "Un dramma quel dato sull'affluenza. Il Pd paga gli attacchi al mondo del lavoro"

se sei coerente,togli la fiducia al governo,pagliaccetto.
Neanche gli oppositori più accesi del governo Renzi scelgono in queste ore concetti tanto ruvidi per interpretare la performance dei democratici in Emilia. "Il dato dell'affluenza - scandisce Stefano Fassina - è drammatico. Il risultato del Pd è di straordinaria preoccupazione. Bisogna guardare in faccia la realtà e avere il coraggio di cambiare rotta".

Fassina, il premier sostiene che l'astensionismo è un dato secondario. Lei che dice?
"È ridicolo non cogliere il messaggio al governo Renzi, alle sue politiche economiche e del lavoro. Dove sono le risorse aggiuntive per gli ammortizzatori, oppure il disboscamento dei contratti precari? Non ci sono. Io ho girato molto: sono tanti quelli che avevano votato Pd alle Europee, ma stavolta non ci hanno scelto perché non condividono gli attacchi del premier al mondo del lavoro".

leggi tutto: 
 http://www.repubblica.it/politica/2014/11/24/news/fassina-101336191/?ref=HRER3-1

Il Crash Course (capire la crisi sistemica di oggi e domani)


domenica 23 novembre 2014

IL MONDO SI TROVA SULL'ORLO DI UNA NUOVA RECESSIONE GLOBALE ?

 si !
  questo articolo dice delle emerite puttanate.
L'eurozona è in grande difficoltà e sta frenando la crescita economica globale mentre il resto del mondo sta andando piuttosto bene, ha detto nell'intervista a Russia Today Jim O'Neill, ex presidente di Goldman Sachs Asset Management.

RT: L'Europa sta avendo difficoltà economiche negli ultimi anni e nel 2014 sta subendo un rallentamento della crescita particolarmente acuto. Cosa c'è dietro questa cattiva situazione economica?

leggi tutto:
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14248

L'ITALIA HA IN MANO UN ATOMICA (150MILA MLD DI DERIVATI)

Io sono per l'uscita dall'Euro, ma a tappe, introducendo una valuta parallela, non per la conversione forzosa da Euro a Lire cioè l'abolizione dell'Euro in Italia che è molto pericolosa E NON TE LO FARANNO MAI FARE.
Facciamo solo l'esempio che taglia la testa al toro e che non vedo mai discusso: ci sono oggi nel mondo circa 150 mila miliardi di DERIVATI DENOMINATI IN EURO esposti ad una sua disintegrazione. Come mai così tanti ?
leggi tutto:
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14251

CONTRO LA CRESCITA SERVE L'EUROPA AUTARCHICA

 autarchia,parola magica.
Cosa sarebbe successo, in epoca pre-industriale, se su un campo dove lavoravano e si mantenevano dieci persone si fossero accorti che otto erano sufficienti a coltivarlo tutto? Avrebbero cacciato i due “in esubero” a pedate ? Nient’affatto, si sarebbero diminuiti proporzionalmente i carichi di lavoro e il tempo così guadagnato se lo sarebbero andati a spendere in taverna, a giocare a birilli, a corteggiare la futura sposa o a cornificare, fra i cespugli, quella che avevano.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14246

venerdì 21 novembre 2014

CI SONO LE PREMESSE

L’Italia in questo momento non è in grado di reggere ad uno shock esogeno, significa che se si dovesse verificare un evento di portata sistemica improvviso ed inatteso (stile il crash Lehman o un altro attacco speculativo al debito italiano), le finanze pubbliche del Paese produrrebbero fenomeni di insolvenza parziale e disagi di natura economica su numerosi compartimenti dipartimentali. Tra nove mesi non si riuscirà più a contenere la popolazione, adesso bisogna avere il coraggio di espletare il male per conseguire il bene, iniziando ad esempio a sospendere temporaneamente i diritti costituzionali su molti ambiti della vita di tutti i giorni.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14242

ETERNIT: SIAMO STATI NOI

Non scri­verò poi molto. Lo stanno già facendo molti, troppi altri. Anche molti che hanno taciuto per anni, che non hanno fatto nulla per­ché que­sto non acca­desse, e che sarebbe bello tacessero.
Que­sto è solo l’elenco delle vit­time. Come cit­ta­dino di que­sto Stato mi ver­go­gno, per­ché se que­ste per­sone sono morte ed i loro assas­sini restano impu­niti per il reato di strage ambien­tale è anche colpa mia. Ora Raf­faele Gua­ri­niello li met­terà sotto pro­cesso per omi­ci­dio aggra­vato: pas­se­ranno altri anni, ma non si arrende, lui.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14241

GLI USA STANNO GIOCANDO ALLA ROULETTE RUSSA?

Questi sono tempi tristi. Ho avuto uno scambio di  e-mail molto intenso con alcune delle mie fonti più informate - quelli che sanno, ma che non hanno bisogno di mettersi in mostra. Sono tutti profondamente preoccupati. Ecco quello che mi ha mandato uno di loro, un newyorkese. Si tratta di una analisi simile a quelle già pubblicate, tra gli altri, dal Prof. Stephen Cohen, Noam Chomsky e Paul Craig Roberts.
leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14240

CHINA SBOOOM! ESPLOSIONE DEFLATTIVA

La chiamano debt deflation, pochi la conoscono, molti fanno finta di non conoscerla, altri non ne vogliono parlare, ma la verità è figlia del tempo!
Qui c’è scritto tutto quello che dovete sapere sulla debt deflation…

DEFLAZIONE DA DEBITI: COSA POTREBBE ACCADERE.

Come riporta Wall Street Italia … il crollo dei prezzi dell’acciaio sta mettendo in ginocchio l’industria siderurgica cinese. Non è infatti n caso che Haixin Iron & Steel Group, società cinese non quotata che ha fermato la produzione lo scorso marzo per insufficienza di capitale, abbia iniziato la procedura di fallimento. Si tratta della più grande bancarotta cinese
Secondo l’agenzia Bloomberg, la società soffre di un debito pari a 10,5 miliardi di yuan a fronte di asset per 10,1 miliardi. S&P ha riferito in una nota che Haixin, che ha una capacità produttiva di 6 milioni di tonnellate di leghe su base annua, ha fatto default per non essere riuscita a rimborsare un debito di 3 miliardi di yuan.
leggi tutto: 
 http://icebergfinanza.finanza.com/2014/11/20/china-sbooom-esplosione-deflattiva/

IL CREPUSCOLO DEGLI OLIGARCHI

La scorsa settimana ho fatto una previsione coraggiosa:

vedo che non troppo in là nel tempo le elite politiche e i loro padroni-burattini oligarchi diventeranno specie in via d'estinzione negli Stati Uniti, poiché il popolino, compresi le loro stesse bodyguard, si rivolterà contro di loro.

Come al solito non ho tentato di specificare quando intendessi con “non troppo in là nel tempo” perché fare premonizioni precise in termini temporali è un gioco per folli. Come al solito, ho ricevuto un'ondata di email che razionalizzavano la questione e tutte si concludevano con la stessa sensazione “non sarà presto”.

leggi tutto: 
 http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=14239